COVID-19 - Meal kit: la nuova formula per differenziare il tuo food delivery

28 gen 2021 Tags: Tecniche di gestione, Tags: Covid-19

L'ultima frontiera delle consegne a domicilio, amata anche dai grandi interpreti della cucina d'autore, si chiama meal kit.

Si tratta di un trend che arriva direttamente dai ristoranti a stelle e strisce e consiste nel recapitare a casa dei tuoi clienti scatole contenenti ingredienti, semilavorati e predosati, con i quali preparare piatti gourmet, in modo semplice e veloce.

I meal kit, o altrimenti detti food box, possono essere accompagnati da video ricette dello chef o da facili istruzioni per preparare piatti estremamente gustosi in pochi minuti. 

Negli Stati Uniti ordinare questa tipologia di delivery è una tendenza diffusa già da tempo, particolarmente rinomate sono le box proposte dalla società Blue Apron.

In Italia è un fenomeno tutto in ascesa, sebbene alcune realtà esistessero ancor prima della pandemia.

Negli ultimi mesi, infatti, molti ristoratori per evitare di chiudere del tutto le loro attività e per andare incontro alle nuove esigenze dei clienti, hanno deciso di creare kit, o abbonamenti settimanali, con ingredienti freschi e in parte semilavorati.

Resta aggiornato sul tema Coronavirus!

L’idea è semplice, ma è sempre più apprezzata da quanti sono alla ricerca di pietanze di qualità, rapide da realizzare e di sicuro effetto. 

In più, questa formula consente ai tuoi clienti di gustare direttamente a domicilio una cena di lusso, all’ora che desiderano, evitando che i piatti arrivino freddi o scomposti a causa del trasporto.

Insomma, se il Covid non consente le aperture serali puoi comunque far vivere un’esperienza diversa ai tuoi clienti rendendoli chef per una sera.

Come? Vediamo di scoprire qualcosa di più sui meal kit.

Che cos'è il meal kit?

Il meal kit non è che è un insieme di prodotti semilavorati e già porzionati in base al numero di persone che lo consumeranno, consegnati all’interno di una scatola direttamente a casa dei tuoi clienti.

Gli ingredienti, freschi o secchi, possono essere messi sottovuoto o in contenitori ermetici refrigerati, in scatole di cartone o ancora in borse riciclabili purché siano MOCA idonei per il food delivery.

Il contenuto della scatola, inoltre, è studiato appositamente per permettere a chi lo riceve di ricreare, in poco tempo, un piatto all’altezza di un ristorante.

Consegna del meal kit

A casa viene quindi recapitato tutto il necessario per il pranzo o per la cena, con delle preparazioni pronte da assemblare e altre da cuocere, tutto pesato e dosato, accompagnato dalle istruzioni e dalle tempistiche di realizzazione.

Ogni box, infatti, ha all’interno la ricetta scritta dallo chef e in alcuni casi un QR code che rimanda al video della preparazione come supporto.

Volendo il kit può essere arricchito da una bottiglia di vino, appositamente selezionata da un sommelier per abbinarsi al cibo scelto, e da una playlist caricata su Spotify per creare l’atmosfera giusta. 

Quello che il cliente riceve, quindi, non è semplicemente un pasto a domicilio, ma un’esperienza da vivere a tutto tondo. 

L’acquisto del meal kit può avvenire con un ordine singolo, una tantum, o prevedere la sottoscrizione di un abbonamento che può essere sospeso e riattivato in qualsiasi momento.

Quella delle food box è una formula che può anche essere considerata un po’ come un’evoluzione della spesa online.

Infatti offre a chi la acquista una gamma di prodotti pronti all’uso da portare rapidamente in tavola. Ideale per chi non ha troppa dimestichezza con la cucina, ma vuole comunque cimentarsi ai fornelli!

Nuova strategia per il food delivery: una scatola, infinite proposte

Per offrire ai tuoi clienti la possibilità di cucinare piatti all’altezza della cucina del tuo ristorante puoi trasformare in meal kit i tuoi cavalli di battaglia.

Il pacco dovrà contenente tutti gli ingredienti indispensabili alla loro preparazione, nella giusta quantità per le dosi previste.

Ingredienti del meal kit

Inoltre, all’interno della scatola dovrai inserire la ricetta con le indicazioni su come realizzare ogni pietanza e il tempo necessario per completare ogni step.

Puoi anche proporre in un’apposita sezione del sito del tuo ristorante alcuni consigli utili ad abbinare la birra al piatto di carne ordinato, caricare brevi video tutorial contenenti i consigli dello chef oppure creare sinergie con i produttori degli ingredienti che hai inserito nella food box.

I social media del locale possono dal canto loro rappresentare uno strumento estremamente utile sia per promuovere il food delivery sia per far conoscere i meal kit. 

Mostrare le pietanze e far conoscere il servizio offerto, infatti, è importante tanto quanto il cibo stesso.

Puoi anche pensare di proporre una combinazione tra il servizio di food delivery e quello dei meal kit offrendo ai tuoi clienti sia piatti già pronti, da consumare freschi o da riscaldare per qualche minuto, sia prodotti semilavorati da ultimare a casa. 

Ma perché limitarti al pranzo o alla cena? Tra i meal kit che al momento stanno riscuotendo maggior successo ci sono quelli pensati per l'aperitivo, forse anche a causa del divieto di asporto imposto ai bar dopo le ore 18 dall’ultimo DPCM.

In questo caso nelle food box i clienti possono trovare gli ingredienti già divisi e dosati per preparare il proprio cocktail preferito, più alcuni stuzzichini da abbinare al drink.

Se il tuo locale, invece, è rinomato per la pizza basterà inserire all’interno della food box la base, che dovrà poi essere rigenerata nel forno di casa, e gli ingredienti per il topping da aggiungere a crudo. 

Ricetta del meal kit

Food delivery sempre più esperienziale

Coccolati a casa come al tavolo di un ristorante. Sembra essere questa la direzione del food delivery che da mero servizio si sta trasformando sempre più in un’esperienza.

Tra piatti stellati, prodotti enogastronomici di qualità e playlist personalizzate sono innumerevoli le idee che puoi proporre per differenziarti e far sì che la tua attività resti competitiva.

Tipologia di offerta, servizio pre e post vendita, packaging e modalità di pagamento: nulla dev'essere lasciato al caso per rendere il momento del delivery indimenticabile.

Oltre ai meal kit, infatti, puoi pensare ad offerte creative ed innovative, adatte per rispondere alle esigenze di ogni cliente. Ne sono un esempio:

  • Le combo delivery: consistono nell’affiancare ai tuoi piatti quelli dei produttori che fanno parte della tua rete di partner. Una combinazione che valorizza le eccellenze, i partner e i produttori locali.

  • Le magic box: in questo caso i clienti che conoscono già i tuoi cavalli di battaglia possono affidarsi alla creatività dello chef e lasciare che sia lui a stupirli. 

Insomma, le proposte possono essere infinite, ma non dimenticare che a volte basta veramente poco per aggiungere un tocco personale ed empatico ad un ordine.

Una breve nota scritta a mano aggiunta nella busta o un piccolo dessert offerto possono fare la differenza e migliorare l’esperienza di chi ha ordinato il delivery.

guida-social-media-per-chef-e-imprenditori

Topics: Tecniche di gestione, Covid-19

Archivio News

Baldi Carni    Baldi Food-Service    Baldi Mare    Baldi Bottega

BALDI srl via della Barchetta, 8 bis/ ter · 60035 Jesi (An) · Italia · tel 0731 60.142 · fax 0731 60.069
C.F. | P.I. e Reg. Imp. AN 02158380424 · Cap. Soc. i.v. € 2.060.742,00