Food packaging

Una guida al food packaging per il food service!

L’importanza del food packaging nella ristorazione. 

Il periodo di chiusure causate dalla crisi di coronavirus ha spinto moltissime attività a puntare sul servizio d’asporto, in questo scenario il tema del food packaging è salito alla ribalta. 

Perché pensare al food packaging? Perché il contenitore con cui consegni le tue proposte è importante quasi quanto il piatto con cui li servi al tavolo!

In questo articolo ti illustreremo i vantaggi e i trend di questo tema che non puoi più sottovalutare! 

Perché il food packaging è importante? 

Perché questo tema è importante? Dopotutto non si tratta semplicemente di trovare il contenitore adatto, possibilmente che costi il meno possibile, che riesca ad assolvere il suo ruolo, ossia quello di contenere la pietanza fino alla sua destinazione? 

Come abbiamo già detto, il contenitore è importante tanto quanto il piatto con cui servi le tue proposte, anzi, forse anche di più perché un buon packaging si occupa di; 

  • Protezione del cibo: un packaging ben studiato e realizzato permette di consegnare la pietanza in sicurezza, garantendo che venga portata a destinazione integra. Per fare alcuni esempi le applicazioni di imballaggio bag-in-box sono adatte sia per alimenti che per bevande, mentre l’alluminio è appropriato per lattine di soda. 
  • Sicurezza alimentare: l’imballaggio per alimenti protegge il cibo da qualsiasi contaminazione quando lo consegna ai clienti e garantisce la sicurezza alimentare per eliminare o ridurre i richiami e i rischi degli alimenti, soprattutto in un periodo di crisi sanitaria come quella generata dal coronavirus. È stato dimostrato che un richiamo di un prodotto è in grado di distruggere potenzialmente la credibilità di un marchio, ridurre le vendite di prodotti o addirittura portare a una causa. Poiché la contaminazione degli alimenti può verificarsi in qualsiasi punto della catena di approvvigionamento, assicurati di fornire sempre pasti sani e sicuri. 
  • Mantenere la freschezza degli alimenti: Un imballaggio adeguato può mantenere la freschezza, l’aspetto, il gusto, la durata e la qualità del cibo e rendere un pasto più invitante. Ciò consente ai clienti di conservare un pasto a casa per un periodo di tempo prima di consumarlo. Inoltre, è importante mantenere la temperatura del cibo, quindi i piatti destinati ad essere consumati freddi, ad esempio, arrivano effettivamente freddi. Non c’è niente di peggio che ordinare un gelato, un frappè o un caffè freddo per farlo arrivare caldo. 
  • Migliora  l’unicità del tuo Brand: La confezione permette al tuo marchio di muoversi e pertanto dovrebbe essere considerata come una parte essenziale del marketing, consentendo di comunicare le informazioni sulla tua attività e sul prodotto direttamente al cliente. Attraverso l’uso intelligente del colore, del design e del testo, il food packaging è in grado di veicolare per te un messaggio alla clientela. Inoltre, il packaging comunica i tuoi valori ai clienti. Ad esempio, se apprezzi la sostenibilità e l’ambiente è importante per te, considera l’utilizzo di imballaggi biodegradabili.

L’importanza di conoscere i diversi tipi di food packaging  

Le confezioni al giorno d’oggi vengono, letteralmente, in ogni forma, colore, dimensione e persino materiale!   

Conoscere le caratteristiche delle principali tipologie è fondamentale per identificare il contenitore giusto per ogni tua proposta.  

  • Polistirolo: Il polistirolo è eccellente per isolare cibi caldi e freddi per aiutare a mantenere e controllare la loro temperatura. Tuttavia, non è biodegradabile, il che è dannoso per il nostro ambiente. 
  • Plastica :La plastica è resistente, previene le perdite e protegge il cibo. È forse il materiale da imballaggio più comunemente usato perché è estremamente economico da realizzare, facile da trasportare e molto resistente. Tuttavia, la plastica non è rispettosa dell’ambiente in quanto non è biodegradabile, mentre alcune plastiche possono rilasciare materiali tossici nel cibo. 
  • Cartone: Il cartone è biodegradabile, sostenibile, facile da stampare, economico e resistente se piegato correttamente. Tuttavia, i cibi umidi possono trasformarlo in poltiglia e non è un ottimo isolante per mantenere la temperatura. Ciononostante il cartone è la scelta di default per la consegna di pietanze come la pizza. Di solito si fa uso di scatole di cartone ondulato, che forniscono isolamento termico e regolano la temperatura. Per diminuire la quantità di calore rilasciata, le scatole possono essere chiuse saldamente. Mentre, per evitare la formazione di condensa e per evitare che la pizza si inzuppi, le scatole hanno dei piccoli fori sui lati, che permettono all’aria di fuoriuscire. 
  • Packaging sostenibile: Le alternative di imballaggio sostenibili sono di gran lunga migliori per l’ambiente, tuttavia sono spesso più costose. Un esempio potrebbero essere i contenitori compostabili a base di bagassa, che è un sottoprodotto che rimane dopo la lavorazione della canna da zucchero. Questi contenitori possono anche andare direttamente al forno per scaldare i pasti. Altri tipi di materiali utilizzati per la realizzazione di food packaging sostenibile sono i funghi e le alghe, con cui si realizza una bioplastica di qualità. 
  • Alluminio: ha i vantaggi di essere durevole, sigillabile e non assorbente. Inoltre trattiene bene il calore, rendendolo perfetto per cibi come burritos e panini alla griglia. Il rovescio della medaglia è che il materiale non è adatto al microonde ed è costoso.

Rimani aggiornato sugli ultimi trend del food packaging 

Il lavoro di ricerca sui nuovi materiali rende il settore del packaging uno dei settori dove si sperimenta di più e per cui i trend sono in continua evoluzione, la sperimentazione sul packaging per il settore ho.re.ca. è anche soggetto alle continue evoluzioni dei trend del mondo food. 

Essere consapevoli di questi trend, e sfruttarli, ti darà l’opportunità di utilizzare un packaging in grado di assolvere al meglio il suo compito così come comunicare l’unicità della tua attività ai clienti. 

  • Food Packaging minimalista: L’imballaggio minimalista è un imballaggio privo di materiali non necessari e design disordinati con un design più semplice ed elegante. Si riferisce alla riduzione del disordine dovuto al processo di confezionamento. Dal design e dall’aspetto al materiale di confezionamento, tutto conferisce un senso di semplicità con gli alimenti.Il packaging minimalista è conveniente e, spesso, ecologico. Ti aiuta a comunicare meglio il messaggio principale del tuo marchio e ad aumentare la consapevolezza con i clienti in quanto ha meno confusione che offusca il messaggio. Prendi in considerazione l’inclusione di informazioni e grafica pertinenti sulla confezione e di utilizzare solo materiali essenziali. 
  • Food Packaging personalizzato: Pensa alla confezione personalizzata come a ciò che fa Coca-Cola con le sue lattine pre-nominate. Poiché è importante nel servizio on-premise, la personalizzazione offre anche molti vantaggi se applicata all’imballaggio. Ti aiuta a costruire connessioni più forti ed emotive con i tuoi clienti e ti offre un marketing passaparola gratuito poiché i clienti si sentirebbero speciali quando ricevono una nota personale ogni volta che ordinano cibo. Ad esempio, puoi lasciare uno spazio sul contenitore e poi scrivere una piccola nota che dice “Fatto con amore per [inserire il nome del cliente], resta al sicuro” 
  • Food Packaging funzionale: I clienti cercano la comodità di mangiare comodamente a casa senza dover cucinare o lavare i piatti. Quindi, considera di offrire una confezione leggera, facile da trasportare e richiudibile, dove possono semplicemente mangiare quanto vogliono e comunque in grado di chiudere il contenitore e mangiare più tardi, senza che la pietanza si rovini o perda freschezza. 

Per concludere 

Abbiamo visto come dalla protezione del cibo dalla contaminazione, fino alla promozione del tuo marchio, il food packaging offre numerosi vantaggi per la tua attività. 

Ma per ottenere questi vantaggi, devi prendere decisioni intelligenti sul tuo imballaggio fin dall’inizio. Ciò significa selezionare i materiali giusti, abbracciare le ultime tendenze, utilizzare un marchio strategico e dare priorità a salute e sicurezza. 

Ora che hai le idee un po’ più chiare sul tema del food packaging, rimane solo un’’unica domanda: sei in grado di prendere le giuste decisioni sul confezionamento degli alimenti nel tuo ristorante? Ricorda che puoi sempre contare sulla nostra esperienza!

Scroll to Top